"La qualità delle nostre relazioni determina la qualità della nostra vita"

     “Perché CONOSCERE vuol dire RICONOSCERE”

 

Cerca
Close this search box.

Gaslighting: Come riconoscerlo e affrontarlo

Cos’è il gaslighting?

Il gaslighting è una forma di abuso emotivo in cui una persona cerca di far dubitare un’altra persona della propria realtà e della propria esperienza. Il termine “gaslighting” deriva dal film del 1944 intitolato “Angoscia” in cui il protagonista manipola sua moglie facendole credere che sia pazza.

Il gaslighting è spesso utilizzato da individui con tratti narcisistici per proteggere il proprio ego fragile e mantenere il controllo sulla situazione. Questa manipolazione può portare la vittima a dubitare dei propri sentimenti, percezioni e ricordi, lasciandola confusa e insicura.

Segnali del gaslighting

Riconoscere i segnali del gaslighting è fondamentale per proteggere la propria salute mentale. Ecco tre segnali comuni da tenere d’occhio:

1. Minimizzazione dei sentimenti

Una tattica comune del gaslighting è sminuire i sentimenti della vittima. La persona manipolatrice potrebbe dire che la vittima è troppo sensibile o che non ha il diritto di sentirsi in un certo modo. Questo fa sì che la vittima dubiti dei propri sentimenti e si senta giudicata.

Da notare che i sentimenti sono esperienze personali valide e nessuno ha il diritto di negarli o minimizzarli. Se qualcuno cerca di farti sentire inadeguato per i tuoi sentimenti, è un segno di gaslighting.

2. Deviazione dalla discussione

Un altro segnale del gaslighting è la deviazione dalla discussione. La persona manipolatrice cerca di allontanarsi dall’argomento principale e di portare in rilievo eventi passati o questioni non correlate. Questo distrae la vittima e la fa sentire confusa.

Se noti che la persona con cui stai discutendo cambia argomento o cerca di portare in rilievo eventi passati per evitare di affrontare l’argomento principale, potrebbe essere un segno di gaslighting.

3. Negazione degli eventi

La negazione degli eventi è un altro segnale tipico del gaslighting. La persona manipolatrice potrebbe affermare che certi eventi non sono mai accaduti o che la vittima si sta inventando le cose. Questo fa sì che la vittima dubiti dei propri ricordi e della propria percezione della realtà.

Se qualcuno cerca di convincerti che eventi accaduti sono solo frutto della tua immaginazione o nega completamente la veridicità dei fatti, potrebbe essere un segno di gaslighting.

Come affrontare il gaslighting

Affrontare il gaslighting può essere un processo difficile, ma è importante proteggere la propria salute mentale. Ecco alcuni suggerimenti su come affrontare questa situazione:

1. Riconosci i segnali

Il primo passo per affrontare il gaslighting è riconoscere i segnali. Essere consapevoli di ciò che sta accadendo ti permette di mettere in discussione la manipolazione e di proteggerti.

2. Mantieni la tua autostima

Il gaslighting può minare la tua autostima e farti dubitare di te stesso. Cerca di mantenere una visione positiva di te stesso e ricorda che i tuoi sentimenti e le tue esperienze sono validi.

3. Cerca supporto

Affrontare il gaslighting da soli può essere difficile. Cerca il sostegno di amici, familiari o professionisti della salute mentale che possano aiutarti a comprendere meglio la situazione e a trovare strategie per affrontarla.

4. Imposta confini sani

Imposta confini sani con la persona manipolatrice. Sii chiaro sui tuoi limiti e non permettere che il gaslighting continui. Fai valere la tua voce e cerca di mantenere la tua autonomia.

5. Considera la consulenza professionale

Se il gaslighting sta causando danni significativi alla tua salute mentale, potrebbe essere utile cercare l’aiuto di un professionista della salute mentale. Un terapeuta può aiutarti a elaborare le tue esperienze e a sviluppare strategie per affrontare il gaslighting in modo più efficace.

Conclusioni

Il gaslighting è una forma di abuso emotivo che può causare confusione e danni psicologici. Riconoscere i segnali del gaslighting è fondamentale per proteggere la propria salute mentale. Affrontare il gaslighting richiede consapevolezza, autostima e supporto. Impostare confini sani e considerare la consulenza professionale può aiutare a superare questa difficile situazione e recuperare la propria autenticità. Ricorda che meriti di essere ascoltato e rispettato.

Share the Post:

Related Posts

iscriviti alla newsletter!

Rimani aggiornato su tutti gli argomenti e gli articoli del Blog