"La qualità delle nostre relazioni determina la qualità della nostra vita"

     “Perché CONOSCERE vuol dire RICONOSCERE”

 

Cerca
Close this search box.

‍Photo by MonicaMaxWest on Pixabay

Finalmente, le giornate iniziano ad allungarsi e la primavera è arrivata. Il tempo è più caldo e sembra di poter godere di una maggiore libertà anche durante le giornate. Tuttavia, non tutti si sentono così. Molti di noi conoscono quella che viene chiamata come la depressione stagionale, un malessere che arriva quando cambiano le stagioni. Questo disturbo affettivo stagionale (DAS) è spesso associato al cambio stagionale invernale, ma spesso si sottovaluta il disturbo affettivo stagionale che può manifestarsi con l’arrivo della primavera o dell’estate.

In questo articolo, esploreremo le possibili cause legate al malessere delle persone durante il cambio di stagione. Analizzeremo le caratteristiche tipiche del disturbo affettivo stagionale durante la primavera e forniremo strategie utili per prevenire e affrontare questo disturbo.

Cause del Malessere Primaverile

Durante la primavera, molte persone iniziano a sentirsi peggio. Alcune persone potrebbero avere difficoltà a tollerare l’aumento della luce durante il giorno, mentre altre potrebbero essere disturbate dal caldo intenso. L’attivazione e l’eccessiva luminosità possono far sentire alcune persone più tristi, demotivate e irritabili. Inoltre, l’aumento della luce solare può alterare il ritmo sonno-veglia delle persone, causando disturbi legati al sonno e una continua sensazione di agitazione.

Ecco alcune caratteristiche comuni che possono indicare se una persona è più disturbata dall’arrivo della primavera:

  1. Difficoltà con il sonno: molte persone sperimentano disturbi del sonno durante il cambio di stagione, tra cui insonnia o sonno eccessivo.
  2. Perdita di appetito: alcune persone possono sperimentare una diminuzione dell’appetito, portando a una perdita di peso.
  3. Agitazione e ansia: l’aumento della luce e del calore possono causare agitazione e una sensazione generale di ansia.
  4. Irritabilità: durante la primavera, molte persone possono sentirsi più irritabili del solito.
  5. Cambiamenti dell’umore: alcune persone possono sperimentare sbalzi d’umore frequenti e una maggiore propensione alla tristezza.

Strategie per Affrontare il Disturbo Affettivo Stagionale

Fortunatamente, esistono diverse strategie che possono essere adottate per prevenire e affrontare il disturbo affettivo stagionale durante il cambio di stagione. Ecco alcuni consigli utili:

1. Mantenere una Buona Igiene del Sonno

Per prevenire i disturbi del sonno, è importante praticare una buona igiene del sonno. Ciò significa cercare di andare a letto e svegliarsi sempre pressappoco alla stessa ora. Creare un ambiente di sonno favorevole, come una camera fresca e oscurabile, può aiutare a favorire un riposo adeguato. Inoltre, evitare l’uso di dispositivi elettronici prima di dormire può contribuire a ridurre l’eccitazione mentale e favorire il rilassamento.

2. Regolare la Temperatura Corporea

Durante la notte, è possibile regolare la temperatura del corpo utilizzando diverse coperte a diversi livelli di calore. Questo può aiutare a gestire la sensazione di calore e scongiurare l’eccesso di calore che può essere fastidioso per chi soffre di disturbo affettivo stagionale. Durante il giorno, è consigliabile indossare abiti freschi e mantenere gli ambienti freschi, evitando temperature troppo elevate.

3. Fare Attività Fisica

L’attività fisica regolare è un ottimo modo per regolare l’umore e ridurre lo stress e l’ansia. L’esercizio aerobico, come la corsa, il nuoto o il tennis, può favorire il rilascio di endorfine, sostanze chimiche che promuovono il benessere. È consigliabile programmare attività fisiche regolari durante la settimana, creando uno spazio dedicato per l’esercizio aerobico.

4. Seguire una Routine Consolidata

Mantenere una routine consolidata durante il cambio di stagione può aiutare a mantenere una certa regolarità e prevenire la mancanza di motivazione. Avere attività già impostate può aiutare a mantenere l’interesse nel fare le cose e mantenere uno stato d’animo più stabile.

5. Restare Consapevoli delle Proprie Emozioni

Tenere un diario delle emozioni può aiutare a identificare i momenti in cui ci si sente più tristi o meno a proprio agio. La meditazione può essere un’altra strategia utile per entrare in contatto con le proprie emozioni e aumentare la consapevolezza di sé. Essere consapevoli delle proprie emozioni può favorire la condivisione con altre persone e, se necessario, cercare l’aiuto di un professionista per superare momenti difficili.

Nonostante queste strategie possano essere utili per molte persone, se il disturbo affettivo stagionale persiste e influisce negativamente sulla qualità della vita, è importante consultare un professionista per ricevere un supporto adeguato.

Conclusioni

Il disturbo affettivo stagionale durante il cambio di stagione può essere una sfida per molte persone. Tuttavia, con l’adozione di adeguate strategie di coping, è possibile prevenire e affrontare questo disturbo in modo efficace. Mantenere una buona igiene del sonno, regolare la temperatura corporea, fare attività fisica regolare, seguire una routine consolidata e restare consapevoli delle proprie emozioni sono solo alcune delle strategie che possono essere adottate. Ricordate, se il disturbo affettivo stagionale persiste e interessa la vostra qualità di vita, non esitate a cercare l’aiuto di un professionista.

iscriviti alla newsletter!

Rimani aggiornato su tutti gli argomenti e gli articoli del Blog